Watchout – settimana del 22/05/2017

Alessio Marchetti Brasile, commercio estero, news, politica monetaria 0 Comments

Lunedì 22 maggio

Brasile – Il sondaggio che esprime le opinioni degli economisti circa l’outlook per il paese assume maggiore importanza in questi giorni di tensione politica. Infatti il presunto scandalo che coinvolge il Presidente Temer è molto probabile che lo porti alle dimissioni – come chiesto dal potente network di informazione Globo. Le prospettive per il Brasile sono di particolare interesse vista la notevole quantità di obbligazioni in real brasiliano quotate sul mercato italiano.

Istat – Le prospettive per l’economia italiana nel 2017. Il documento annuale aggrega i risultati economici dell’Italia nei primi mesi dell’anno e fornisce una stima per l’andamento dell’economia dell’anno intero.

Martedì 23 maggio

GermaniaIndice IFO delle attese economiche. È uno degli indici più osservati per comprendere la dinamica dell’economia tedesca. Il consensus prevede un’espansione a 106 punti dai 105,2 del livello precedente.

Brasile – l’IBGE, ossia l’Istat brasiliano, aggiorna i dati sull’inflazione. Il consensus prevede un’inflazione stabile intorno a 0,2% mese su mese; su base annua si attende una decelerazione  dal 4,41% al 3,75%. La banca centrale si avvicina quindi all’obiettivo annuale del 4,5% (peraltro mai raggiunto dal 2008) e questo potrebbe indurre le autorità a quantomeno mantenere la politica monetaria più allentata

Mercoledì 24 maggio

MarkitIndice PMI per manifattura e servizi per l’eurozona. Si prevede una moderata espansione in entrambi i settori: da 56,70 a 57,0 per la manifattura e da 56,40 a 56,80 per i servizi.

Fonte: Markit

Giovedì 25 maggio

IstatFatturato e ordinativi dell’industria per marzo 2017. Il dato era stato negativo a gennaio (-3,5% fatturato, -2,9% ordinativi) e positivo a febbraio (+2,0% fatturato, ordinativi (+5,3%). L’indice destagionalizzato si era riallineato ad un livello di poco superiore alla media dei tre mesi precedenti.

fonte:istat

IstatCommercio estero extra-Ue di aprile 2017. A marzo 2017, rispetto al mese precedente, le esportazioni registrano (+6,5%) e le importazioni (+0,5%). Su base annua, le esportazioni sono in forte aumento (+14,1%). 
Regno Unito – Seconda stima del Pil britannico. Trimestre su trimestre ci si attende una espansione dello 0,30%. Il dato tendenziale è previsto a 2,10%. Qui le obbligazioni in sterline disponibili sul mercato italiano.

Venerdì 26 maggio

IstatFiducia dei consumatori e delle imprese di maggio 2017. Ad aprile l’indice del clima di fiducia consumatori si è rimasto stabile a 107,6 da 107,5; quello delle imprese in netto rialzo da 105,1 a 107,4,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *